Trucco & Parrucco

Cara pettina bambole,

dubbi, angosce, perplessitá ti aggrovigliano i capelli?

L’esemplare di homo sapiens sapiens di cui ti sei invaghita ti calcola a sprazzi, a singhiozzi, a targhe alterne, o non ti si fila proprio?

Costringi le tue amiche al supplizio di ascoltarti ore ed ore sullo stesso identico argomento?

Condividi con noi il tuo trascorso tragi-comico o scrivici la tua esperienza e con i consigli della community pettina bambole all’ascolto penseremo al da farsi!

 

5 pensieri su “Trucco & Parrucco

  1. I’m really impressed with your writing skills and also with the layout on your blog. Is this a paid theme or did you modify it yourself? Anyway keep up the excellent quality writing, it’s rare to see a great blog like this one these days..

  2. #l’uomo bip bip allarme

    Avete mai pensato al detto “il troppo storpia?” ebbene se storpia un motivo ci sarà e a spiegarcelo i due ‘manzi’ apparentemente diversi ma insaid, come direbbero i nostri nonni giovani, uguali. Uno si presenterà alla vostra porta (e per portarvi finalmente via di là come nei migliori sogni delle principesse) senza fiori, coll’anca sciancata e il
    braccio penzolante sullo stipite alla Marlon Brando… e bello, dannatamente bello, forse troppo, tanto che vi chiederete perché proprio io? (ecco non chiedetevelo MAI); l’altro invece si presenterà alla porta con un mazzo di fiori rigorosamente appena raccolto nel prato più verde che esista al mondo (e fosse inverno, laddove non appare
    fiore all’orrizzonte, lui li troverà, e li coglierà per voi) anche lui è bello e dolce, troppo dolce, tanto da farvi venire il diabete cosmico e credetemi, a lungo andare riuscirà a farvi odiare i baci perugina.
    Ma analizziamo il primo caso… se avete la fortuna (o sfortuna) di incontrare l’uomo bellodannatodentro vi insegnerà a fare un sacco di cose: primo rammendare i calzini, ebbene sì, perché ricordatevi che il vostro lui è single da un sacco di tempo, ancor prima che voi nasceste, ancor prima della macchinetta ai denti, di Papadonpric di Madonna, prima degli assorbenti con le ali; secondo vi insegnerà l’arte amatoriale della perfetta Geisha (nonché cretina di turno) e potrete lavargli la schiena tutti i giorni ‘nel bagno proibito’ rigorosamente blu, con prodotti barba-dopobarba blu, bagnoschiuma spugnetta e levacalli sempre blu, onde evitare un incidente diplomatico col rosa… ma se vi capita di cercare un’aspirina perché avete un attacco di mal di testa improvviso… ops! fate finta di niente, quella è, era… una scatola di preservativi finitaaa! ovviamente extralarge di extradurata per extrapiacere intenso, forse per donne ‘extra’? Non fatevi prendere dal panico, anche perché il vostro guru dell’amore non ha ancora finito con voi. Vi aspettano lezioni interessanti dove vi insegnerà a stirare le camicie quelle bianche che non indosserà mai per uscire con voi, perché “stasera ho il calcetto con gli amici e poi ci vediamo da Mario…” (e la camicia bianca?) E voi? Se nel frattempo gironzolate per casa e vi passa per la testa di
    fargli un regalo, evitate di comprargli il fatidico set di mutande giusto per sostuire quelle vecchie nel cassetto, massì dai, quella specie di sottomutande che non hanno più una forma, color grigiotopo topomorto con elastico smunto da dove escono solo tronchetti di bonsai… e quando lui vi prenderà per pazze, perché le sue ‘non sono mutante ma trofei di guerra’ usate con tot numero di tot femmine non
    ancora identificato dal R.I.S… bip bip… ascoltate l’allarme che c’è in voi… inforcate la porta da dove siete entrate e catapultatevi fuori dalla sua vita prima che sia troppo tardi.
    Il secondo caso, non fateci caso, sarà lui a prendervi cura di voi.. lui vi abbraccerà, vi cullerà come un vero Teddy Ruxpin, vi dirà che siete belle anche quando non lo siete o siete abbracciate al vasetto di nutella… sarà proprio lui, piano piano, a sostituirsi al vasetto. Lo avrete così vicino, talmente vicino tra i piedi, così appiccicoso che potrete usarlo come acchiappa mosche d’estate, ma lui non esiterà e
    vi starà sempre accanto, giorno e notte… notte… dimenticatevi di avere un parte preferita del letto in cui dormire perché non dormirete più e vi troverete in quella parte gelida del letto al centro del mondo avvinghiati come cozze, e al mattino quando vi sveglierete con le chiappe appiattite avrete voglia di mandarlo a quel paese… e lui? vi adorerà come una madonna all’altare e con i fiori sempre freschi alla mano vi chiederà di portare pazienza, tanta pazienza, perché oggi è il famoso giorno della mamma, e visto che è dolcissimo, vi chiederà di accompagnarlo… dalla mamma… che vi odia per averle portato via il suo bambino e vi succhierà ogni centimetro delle vostre forze e vi metterà ko con lo sformato di melenzane alla parmigiana (che tanto non riuscirete mai a farlo uguale). Se pensate che prima di incontrare l’uomobiscottino la vostra vita non era vita, vi sbagliate, era vita eccome!… bip bip allarme… scappate finché siete in tempo, scappate con tutte le gambe che avete prima che diventiate storpie.

    • Cara Ilaria, ogni volta che leggo questo tuo post scoppio a ridere! Mannaggia agli sformati delle suocere (tanto loro che je frega! Sposate,son già sposate..è a noi che sformano e basta!) e ai belliedannati che con il loro fare seducente ci intortano alla grande..
      Basta! D’ora in poi la parola d’ordine è PRO-FU-MA-RE! Profumare l’ambiente bene prima dell’uso.. ma lo scopriremo meglio settimana prossima! Nel frattempo, non vedo l’ora di leggere altre tue storie😉

Dimmi che pensi...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...