Love potion n°9…no, grazie!

Hola hola community pettina bambole! Parto con una sorta di mea culpa per aver ridotto i post settimanali a uno soltanto ma la tanto agognata laurea è vicina (tanto, troppo…ansia) e la mia mente (nonchè il mio scrivere) rischia di far confusione tra storie di trucco e parrucco e storie di architetti vari ed eventuali…
Detto ciò, dalla prossima settimana mi piacerebbe sperimentare una nuova cosa, una sorta di rubrica interattiva in cui pubblicherò l’aneddoto di una pettina bambole e lascerò lo spazio a voi per commentarlo, per darle eventuali consigli o per mandarla sonoramente a quel paese (e che trovi un altro manzo su cui riporre le sue energie)!
Ma questo da settimana prossima, ora veniamo al nostro consueto appuntamento.

L’altra sera, in una pausa tra un libro ed un altro (camera mia sembra un polo distaccato della Biblioteca Centrale…), ho riguardato per l’ennesima volta il film “La verità è che non gli piaci abbastanza” e devo dire che ogni volta lo trovo sempre attuale e riconosco tante storie simili, vissute in prima persona o raccontate da amici e amiche, in quelle inscenate.
Per farla breve, nel film si parla dei rapporti tra uomo e donna e di come le femminucce vedano il mondo a fiorellini e siano convinte che ogni ranocchio che incontrano sia destinato ad essere la storia d’amore della loro vita. Ecco, capita che questa è una gran ***ata, pensiamo a come far sì che il manzo della situazione si infatui di voi!
Lasciate da parte pozioni d’amore, tarocchi, margherite m’ama-non m’ama e quant’altro: siate l’eccezione che conferma la regola! Fate in modo che lo squinzio che vi piace vi richiami, che vi scriva e vi proponga di uscire di nuovo, sì insomma, che gli piacciate per come siete e non necessariamente per la mercanzia che vi portate appresso.
Come fare? Dire di essere se stesse probabilmente sembrerebbe riduttivo, ma d’altra parte è la verità: se ad un uomo non piacete, non vi richiamerà; se non l’avete colpito (e non dico a padellate), non vi richiamerà; se non gli interessate… beh, avete capito! Vero è che ognuno è fatto a suo modo e non sempre se il lui non chiama è sinonimo di disinteresse… sì, non sempre, diciamo il 99% delle volte, e quell’1% è la vostra amica o amica della vostra amica (in ogni caso fantomatica eccezione) a cui è capitato di incontrare il timidone…che però alla fine s’è fatto coraggio e l’ha chiamata! Quindi siate naturali, stuzzicatelo con la vostra personalità, fategli venire la curiosità di conoscervi meglio, divertitevi! Sì insomma, vivetevela tranquillamente, niente pensieri della serie “E se non gli piaccio? E se ha detto così è perchè in realtà.. E se ha fatto così è perchè…?” . No, stop, spegnete il cervello e godetevi la serata!
C’è anche da dire che noi donnine strambe siamo strambe e un qualcosina dovremmo pur farlo capire, sbottonare un po’ lo stream of consciousness di cui tanti scrittori parlavano, rendere capibile e comprensibile le nostre potenziali intenzioni al malcapitato della situazione (e dico malcapitato perchè porello il sant’uomo che dovrà mettersi a decodificare il codice femminile… perchè diciamocela tutta, loro un po’ tordi saranno, ma noi non gli agevoliamo per nulla il compito!); no perchè, a meno che non vi ritroviate a cena il the mentalist del caso, è difficile che il tipetto davanti a voi riesca a capire che quando avete mosso la mano spostandola di mezzo centimetro verso di lui, ecco, lì voi gli stavate PALESEMENTE facendo capire che in realtà, poi, lui, ma, se solo… NO, la telepatia che io sappia ancora non si compra su ebay, quindi forza e coraggio e dite qualcosina in più e sbattete le ciglia un po’ di meno!
Non dico che dobbiate fargli una dichiarazione d’amore o passare in seconda base così su due piedi, dico solo che spesso e volentieri la persona che ci si trova di fronte non sta facendo un master in “interpretazione dei gesti” o in “lettura della mente”, quindi meno aspettative su come/cosa/quando avrebbe dovuto fare qualcosa, a vostro dire semplicissimo ed evidentissimo, e piuttosto fatela voi! Avere a che fare con una ragazza che sa cosa vuole e non ha paura a prenderselo potrà forse sembrare sovversivo, ma non sempre è un attributo negativo!
L’importante è capire innanzitutto cosa volete dal bell’imbusto che avete puntato e una volta fatta pace con la vostra coscienza, adoperarvi per ottenerlo! Se proprio non vi richiamerà, chissene! Peggio per lui! Probabilmente non era la persona giusta (e non sto cercando di indorare la pillola), è che troppe volte ci si fa castelli e aspettative su qualcuno che in realtà non è semplicemente fatto per noi, tutto qua, basta rendersene conto e…gira la ruota, sotto a chi tocca!
Potrete essere belle, intelligenti, sensuali e quant’altro, e come voi pure lui, ma non tutti devono per forza essere attratti da tutti! E’ questione di chimica, di empatia, di tempistica pure… e poi, se è bello ma non balla, ma chi ve lo fa fare? E’ come avere una Ferrari e girare su una strada con il limite dei 50 km/h! Quella è la vostra regola, cercatevi l’eccezione: costerà un po’ di più trovarla, ma una volta che ci avrete messo le mani sopra…. byee, love youuu😛

Dimmi che pensi...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...